#NeVadoFiero

Sto fissando il pc da almeno trenta minuti e nel frattempo penso che questo sia uno dei post più difficili da scrivere. L’idea parte da Stefania (www.diquaedila.it), che ha deciso di lanciare una “sfida” davvero impegnativa che prende il nome di #NeVadoFiero. Lei la introduce così:

Tu cosa fai di concreto, oltre a giudicare e a tirar fuori la tua umanità, sensibilità ambientale o che altro, solo in giorni come questo?
Nella vita quotidiana intendo. Cosa fai per non cadere a tua volta nei soliti cliché?
Ci ho pensato, non è una critica nei tuoi confronti: il problema è che anche io non ho mai saputo fare di meglio.

E’ per questo che lancio una sfida, nel senso buono del termine.
Un compito tutt’altro che facile: pensare a 3 azioni, svolte durante la quotidianità che possano contribuire, nel piccolo, a cambiare l’umanità.
Quali sono le piccole cose di cui vai fiero?
Falle sapere al mondo. Giudica te stesso.

Questa volta non si tratta di viaggi. Si tratta di mettersi una mano sulla coscienza e di scavarsi dentro un po’ più del solito. Perché se “guarda come è vestito male quel tizio!” è davvero una cosa facile da dire, fare un’auto-analisi non lo è affatto. Tutti noi siamo perfettamente coscienti dei nostri difetti ma ai pregi, ogni tanto, qualche minuto di gloria va pur dato, no?

In questi giorni ho letto i #NeVadoFiero di diversi bloggers e tanti di loro mi hanno strappato un sorriso, così mi sono messa a pensare alle cose che mi rendono fiera della persona che sono e mi sono sentita subito meglio. Accettarsi è importante, migliorarsi è fondamentale, volersi bene è indispensabile.

  • Uso solo e soltanto cosmetici eco-bio: chi mi conosce sa quanto io sia fissata e quanto, a volte, riesca a diventare una palla al piede anche per gli altri. Ma quella  dei prodotti naturali è una strada che non ho alcuna intenzione di abbandonare perché basta fare pochissime ricerche per rendersi conto di come le grandi aziende (non tutte, ma quasi) ci facciano credere cose che non sono vere. Quindi da un paio di anni acquisto i miei prodotti cosmetici solo dopo aver controllato l’INCI oppure su siti dedicati all’ecobio ed ho scoperto che ne esistono davvero tantissimi! Sono fiera di me perché ho preso due piccioni con una fava: non mi spalmo addosso schifezze derivanti da altre schifezze e l’ambiente mi ringrazia.

DCIM100GOPRO

  • Sono una persona spontanea: uno dei motivi per i quali i miei amici mi prendono in giro è proprio questo in quanto sono molto, come dire, esuberante e mi commuovo abbastanza spesso 😀 Anche a livello interiore, non riesco mai a nascondere le mie emozioni e credo di potermi definire una persona sensibile ed empatica che festeggia le vittorie delle persone che ama come se fossero le sue. Meglio gioire sinceramente per qualcuno che ci sta a cuore, piuttosto che diventare verdi d’invidia.
    Questa è una cosa che ho imparato da mia madre 🙂

284116_10200704830878155_1265642368_n

  • Sono una buona forchetta. Mangio qualsiasi, QUALSIASI cosa.  Eccezion fatta per rucola e prezzemolo, che non riesco a tollerare. Riesco a dare soddisfazione a tutti i cuochi 😀 Secondo il mio parere un viaggio non è completo se non si entra in contatto anche con la cucina tipica, con i piatti tradizionali. Amo sperimentare ed in tutta la mia vita non ho mai detto “non mi piace” senza aver prima almeno provato. In Thailandia ho assaggiato i grilli e le larve ed ora posso affermarlo: non sono niente male!

IMG_6119

Ora tocca a me nominare tre blogger ed io ho pensato a Patrick (http://patrickcolgan.wordpress.com), Michela (www.comunicatestesso.com) e Silvia (www.viaggiolibera.it). Buon #NeVadoFiero!

About

Marika Laurelli. Travel blogger autrice di Gate 309, Web Writer e Storyteller Appassionata di tutto ciò che riguarda i social network e nutre un amore smisurato per il mondo, l'avventura, la scoperta.

You may also like

18 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *