Praga: 5 cose da fare a tutti i costi

Erano anni che desideravo tornare a Praga, perchè la ricordavo bellissima ma i dettagli nella mia testa iniziavano a sfocarsi, rendendo il ricordo confuso e disordinato. In più avevo il forte desiderio di mostrarla a Diego, ero sicura che sarebbe scattato il colpo di fulmine, rappresenta proprio quel genere di luoghi che vanno osservati senza parlare, con il naso all’insù.
Ecco, in questi casi esiste solo una soluzione.
E si chiama biglietto aereo.

tre notti a praga

E così il 13 febbraio siamo partiti alla volta della Repubblica Ceca, pronti a trascorrere tre notti a Praga per festeggiare il San Valentino in una delle capitali più romantiche d’Eurpopa, ignari ancora del fatto che le cose non sarebbero andate proprio come immaginavamo.
Il pomeriggio della festa degli innamorati, infatti, mentre ero nella sauna al luppolo (giuro, capirete dopo!) ho iniziato a tremare di brutto. Ma di brutto proprio!
E io sono una di quelle persone che se le tieni un minuto nel bagno turco o nella sauna scappano a gambe levate lamentandosi di soffocamenti vari.
Non ho mai resistito più di cinque minuti, immaginerete quindi che quando ho avvertito i brividi due domande me le sia fatte e la conferma alle mie supposizione è arrivata quando, tornata in hotel, il termometro mi ha informata che sì, avevo la febbre alta.

L’ho avuta per il resto del tempo, regalandomi solo tre ore fuori il giorno dopo per visitare ciò che ancora non avevamo visto.
Tre ore a causa delle quali poi, ovviamente, è salita ancora di più.
Non è mai bello stare male in viaggio, bloccarsi in una camera di hotel quando oltre la porta c’è un mondo da scoprire, ma l’avventura è anche questa e quando hai la persona giusta accanto, anche una cena di San Valentino consumata nel letto, con un panino zozzo tra le mani vale quanto il miglior caviale a lume di candela. Ve l’ho già detto che un compagno allegro è una carrozza in un viaggio a piedi, no?

tre notti a praga

 

 

Ho avuto comunque la possibilità di visitare nuovamente le attrazioni più importanti di Praga, ma ho scelto cinque cose particolari da fare assolutamente se si è in procinto di trascorrervi solo tre notti.Grazie a Prague City Tourism, infatti, abbiamo avuto modo di osservare la città da un punto di vista più istruttivo, ma soprattutto più interessante e divertente.

BeerSpa

Non avete letto male, ho scritto davvero beer-spa, si, perchè dovete sapere che esistono questi centri benessere che mettono a disposizione stanze private con letto di fieno, doccia scozzese, sauna al luppolo e vasche piene di malto e luppolo, con tanto di spillatore accanto di birra chiara e scura (Si, è illimitata!).
Noi siamo stati da Pivni Lazne con il pacchetto di un’ora, a nostro parere insufficiente, ma una volta usciti la pelle appare realmente rinata!

da fare a Praga

Old Town Hall & Orologio Astronomico

Avete presente il simbolo di Praga, ovvero l’Orologio Astronomico?
Sicuramente saprete che allo scoccare di ogni ora permette alle statue dei dodici apostoli di affacciarsi alle finestrelle che danno sulla piazza, perennemente stracolma di visitatori in attesa.
Vi siete mai chiesti, però, cosa si nasconde dietro questo meccanismo particolarissimo? Io e Diego abbiamo avuto la possibilità di visitarlo dall’altro lato, dall’interno, ed è stata un’esperienza interessantissima. Abbiamo scoperto che solo cinque persone conoscono il suo funzionamento, quattro cechi e un danese. E’ l’orologio astronomico più antico al mondo e probabilmente anche il più complicato.
Non voglio svelarvi altro, ma vi assicuro che anche il resto della visita guidata è molto accattivante.

tre notti a praga

Il Castello di Praga

Che poi uno legge castello e si aspetta solo i cavalieri, il trono e compagnia bella. In realtà si tratta del primo nucleo abitato della città e secondo me è bellissimo, soprattutto durante le giornate soleggiate.
I punti di interesse sono vari, ma personalmente ho apprezzato soprattutto La Cattedrale di San Vito e il Vicolo d’Oro. Quest’ultimo ospita la ricostruzione di case e botteghe così come erano un tempo, con gli oggetti tipici, la storia dei proprietari e sembra davvero di fare un enorme salto indietro nel tempo.
Dimenticavo: la vista da questa zona è incredibile!

tre notti a praga

tre notti a praga

Ponte Carlo

Come si può spiegare cosa si prova a passeggiare su quello che considero uno dei ponti più belli al mondo, con il freddo che accarezza le guance e le espressioni concentrare degli artisti di strada che rendono tutto un po’ più magico?
Ponte Carlo è, secondo me, il cuore magico di Praga, quella in cui questa città riesce a dare il meglio di sé. E’ vero, è sempre affollato, ma se vi interessa scattare qualche foto senza le ondate di turisti vi visitarlo durante le prime ore del giorno.

tre notti a praga

Trdelnik (O Trdlo)

Fermi tutti.
Questo dolce clamoroso, di origine ceca e slovacca, è stato una scoperta incredibile e mi ha consolata mentre ero a letto con il termometro che non mi dava pace. Io solitamente preferisco i cibi salati, ma questa diavoleria va assaggiata a tutti i costi!
Molto interessante anche la modalità in cui viene preparato, rigorosamente a vista.
Tranquilli, non sarà difficile trovarlo viste le bancarelle disseminate ovunque e l’odore che si sprigiona in tutti i vicoli. Vi sfido a resistere (E a pronunciarlo correttamente)!

tre notti a praga
La metà di un Trdelnik

tre notti a praga

tre notti a praga

tre notti a praga

tre notti a praga

tre notti a praga

 

About

Marika Laurelli. Travel blogger autrice di Gate 309, Web Writer e Storyteller Appassionata di tutto ciò che riguarda i social network e nutre un amore smisurato per il mondo, l'avventura, la scoperta.

You may also like

11 commenti

  • Buongiorno. Volevo sapere a quale servizio di visita guidata vi siete affidati per visitare la città e l’orologio. 3 giorni a Praga secondo te sono troppi? Grazie

    • Ciao!
      La visita ci è stata prenotata dall’Ente del Turismo della città di Praga presso le guide ufficiali dell’Orologio (si trovano lì o penso si possano acquistare i biglietti online) e ci siamo trovati molto bene. Tre giorni non sono troppi, ma se dovessi finire prima del previsto puoi sempre fare un’escursione nei dintorni, ci sono varie scelte 🙂

  • Io, che non sono amante della birra, mi sono innamorata di questa Spa *_* immagina Mario, soprattutto alla lettura “Si, è illimitata!”. Sono stata a Praga troppo tempo fa, forse è arrivato il momento di tornare… e ovviamente in dolce compagnia!

  • Daai…Praga con la febbre è una cattiveria del destino! E allora devi tornarci!
    Ci sono stata praticamente due settimane prima di te, peccato avremmo potuto incontrarci!
    Ho scelto anche io di passarci tre notti: secondo me sono l’ideale per visitare tutto e per perdersi nelle strade di questa meraviglia Boema.
    Hai provato i Trdlo ripieni (con gelato/strudel ecc)? Sono una goduria!
    Se ti va, sul mio blog c’è il giorno#1 (per adesso)
    Un grosso saluto 😉
    Daniela

  • Ciao Marika, complimenti vivissimi per il tuo blog! Siete fantastici!
    Volevo chiederti se potevi darmi della dritte su alberghi o b&b dove poter stare a Praga in un weekend di dicembre, prima di cercare online senza una guida.
    E inoltre volevo sapere se per prenotare la beer spa bisogna fare tutto online!
    Grazie mille in anticipo ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *