“Viaggiare costa troppo!”, ma anche no! Una nuova sfida: un viaggio al mese

Credevo che superare il 2013, un anno ricco di viaggi, sarebbe stato difficile o addirittura impossibile. Poi qualche giorno fa, abbiamo preso una decisione che mi ha resa felicissima: visitare un paese europeo al mese per una o due notti.
Mi spiego meglio.
Ci siamo resi conto che quotidianamente spendiamo soldi che potremmo benissimo risparmiare per viaggiare ancora di più. Noi solitamente qualche mese prima del “viaggione dell’anno” compriamo un salvadanaio e da quel momento in poi lo riempiamo giorno dopo giorno, spiccioli compresi.
Pensate sia inutile? Così facendo siamo riusciti ad ammortizzare il costo dei biglietti aerei per il Giappone e non solo.

IMG_2939

Quindi, dicevo.
Abbiamo deciso di visitare un Paese europeo al mese.
L’idea nasce dal fatto che spesso, giocherellando sui siti delle compagnie aeree, ho trovato voli a prezzi bassissimi.
Un esempio? Budapest a 20 euro andata e ritorno.
Quali sono le condizioni? Innanzitutto, non saremo noi a scegliere la destinazione, ma lo farà Skyscanner al posto nostro.
Non so se lo sapete, ma questo sito permette di selezionare come destinazione “Ovunque”, così ci basterà inserire le date scelte (in relazione agli impegni universitari o lavorativi) e l’aeroporto di partenza e poi lui ci mostrerà i prezzi di tutti i voli dal più basso al più alto, mettendo in evidenza ovviamente prima quelli per le mete europee che solitamente sono più economici di quelli intercontinentali.
E nemmeno sempre.

Sceglieremo quella che comporterà le spese aeree minori indipendentemente da quale essa sia, dandoci un budget massimo (e rigorosamente non superabile) di 120 euro che dovrà comprendere non solo il volo, ma anche l’alloggio.
Questo ci spingerà a vivere anche destinazioni che, magari, avremmo erroneamente messo in secondo piano.
D’altronde il mio obiettivo è girare il mondo, no? Quindi cosa cambia visitare prima un Paese e poi un altro?
Assolutamente nulla.

IMG_5702

La seconda condizione è: fare economia prima, dopo e durante!
Io sono una di quelle persone che quando sono all’estero le fai felici con un panino ed una panchina su cui mangiarlo.
Cercheremo di fare un conto di quello che più o meno andremo a spendere ed in base a ciò decideremo a cosa rinunciare: non pesa a nessuno dei due sacrificare un acquisto inutile o una cena a lume di candela al ristorante per comprare un biglietto aereo!
E poi una pietanza tipica da gustare in strada mentre si guarda con occhi curiosi una città nuova ha tutto un altro sapore.
Una volta tornati a casa, farò un resoconto di tutti i prezzi, comprese le attrazioni, i pasti e i souvenir.

Non sto dicendo che non mi farò più passare uno sfizio, ma troppo spesso mi rendo conto di fare acquisti dei quali potrei benissimo fare a meno.
Riuscirò a dare la priorità a questa passione che nasce da dentro?
Questo amore viscerale per il viaggio mi spingerà a cercare in tutti i modi di raggiungere il mio obiettivo, che è sferico, colorato e bizzarro.

E si chiama mondo.

IMG_2741

About

Marika Laurelli. Travel blogger autrice di Gate 309, Web Writer e Storyteller Appassionata di tutto ciò che riguarda i social network e nutre un amore smisurato per il mondo, l'avventura, la scoperta.

You may also like

58 commenti

  • Il salvadanaio è una strategia impeccabile!!! Via tutte le monete tranne e ramini e non molto tempo sia ha un bel gruzzoletto 😛 E comunque si, a volte si spendono soldi per cose che alla fine sono solo un “capriccio” o peggio vengono comprate per noia. Meglio skyscanner XD

  • Super Marika!!!
    Mi piace tantissimo il tuo obiettivo.. e il tuo progetto!
    Non puoi che trovarmi d’accordo 🙂
    Ti seguo!!!!

    Ps.. Il salvadanaio serve davvero tanto.. lo sto facendo anche io per il prossimo viaggio imminente! 🙂

  • Bellissima idea Marika !! Anche io faccio parte delle persone che preferiscono viaggiare ad altre mille cose.. idem il discorso del panino 🙂 quando sono in giro spesso mi ritrovo per i vari posti a mangiare alla buona e correre a visitare le città.. Cerco di sfruttare al massimo il tempo a disposizione!!

  • Quanto hai ragione Marika! Anche io cerco di mettere in pratica la formula “un viaggio al mese”. Le persone non si accorgono di quanto soldi buttano via inutilmente e poi mi dicono “ma sei sempre in giro! Come fai?”. Basta essere un po’ accorti. La tattica del salvadanaio però mi manca e voglio farlo anche io al più presto!

  • ottimi suggerimenti Marika! Data la tua esperienza hai qualche sito da suggerire che come skyscanner per i voli faccia qualcosa del genere anche per l’alloggio??
    😉 ciaooooo e continua così!!!

    • Ciao Michele! Innanzitutto grazie 🙂
      che intendi con “qualcosa di simile per l’alloggio”? L’opzione “ovunque” ti mostra tutti i prezzi dal più basso al più alto, ma poi comunque l’alloggio devi sceglierlo in base alla meta. Io solitamente uso Booking e ordino gli alloggi dal prezzo più basso a quello più alto, così appena ne trovo uno decente che costa poco lo blocco 😀 ti suggerisco anche Hostelworld 🙂

  • Ciao Marika, leggendo questo tuo post mi sento un po’ spaccata a metà…da un lato mi piace molto il tuo entusiasmo e la tua voglia di fare, anch’io faccio parte della categoria che mette sempre da parte i soldi per un nuovo viaggio, sono una buona risparmiatrice e anch’io riesco a rinunciare senza troppa fatica a cose che ritengo “futili” come un paio di scarpe nuove o un cellulare di ultima generazione e ad accontentarmi di un panino quando sono in giro per non perdere troppo tempo e per visitare tutto quello che posso…Però pur facendo economia un viaggio al mese in un paese europeo mi sembra una meta che davvero in pochi potrebbero riuscire a raggiungere, soprattutto con la crisi che stiamo vivendo ora…poi non voglio fare i conti in tasca a nessuno, anzi mi fa piacere che qualcuno riesca ad avere questi ritmi! Erano solo
    considerazioni basate sul fatto che la maggior parte delle persone riesce a fare un solo viaggio l’anno in estate ad agosto e magari neanche quello…già io mi ritengo una persona abbastanza fortunata!
    Scusa per lo sfogo, spero di non essere stata troppo polemica e che tu abbia capito lo spirito del mio intervento! Resto comunque dell’idea che i soldi per i viaggi siano quelli spesi nel miglior modo!

    • Ciao Chiara!
      Ho capito benissimo il tuo commento 🙂 io sono una persona che spende senza rendersene conto..mi sono resa conto che risparmiando su cene, aperitivi ecc riesco a fare tranquillamente un viaggio al mese (ti sto parlando di un budget massimo di 120€ che non dobbiamo superare ) ovviamente non andando nemmeno nei ristoranti quando sono lì, ma cercando soluzioni alternative 🙂
      Poi è normale, c’è sicuramente chi non può permetterselo e chi invece può permettersene 10 in un mese:)

  • Ciao Marika, bel progetto! Hai ragione, servono risparmio ed organizzazione..
    Il mio sogno è quello di avere abbastanza tempo per partire per un lungo viaggio in macchina.. vedere il paesaggio cambiare piano piano, rendersi conto gradualmente delle differenze.. ma serve tanto tempo libero! In bocca al lupo 😉

  • Ciao Marika,
    I tuoi post sono sempre molto interessanti e questa volta ho capito che non c’è bisogno di spendere cifre esorbitanti per un viaggio..ho anch’io skyscanner ma ho visto che ricerca solo i voli..a quale sito vi affidate per scegliere l’hotel o eventuale alloggio? Grazie per i consigli!!! Ciaooo

    • Ciao Annalisa! Innanzitutto grazie mille per i complimenti 🙂 noi per l’hotel usiamo quasi sempre booking, hostelworld o airbnb (ti permette di cerca interi appartamenti o stanze). Inoltre Tripadvisor ti permette di inserire le date del tuo soggiorno e di classificare gli hotel in base ai giudizi e contemporaneamente anche ai prezzi 🙂

  • Ciao Marika – davvero un’ottima idea viaggiare low cost

    sicuramente al giorno d’oggi ci sono più possibilità di viaggiare spendendo meno

    Non conoscevo Sky scanner – certo che è un sito molto utile

    Passa da me se ti piace leggere – troverai tutte le informazioni per un blog tour con doppio giveway

    http://ilrifugiodeglielfi.blogspot.it/2014/05/luniverso-di-emma-blog-tour-con-doppio.html

    che partirà a breve – ci sono in palio molti libri

    Viaggiare è bellissimo e apre la mente in maniera importante — specie se si riescono a fare viaggi in parti del mondo molto diverse da quelle in cui si vive.

    Buona serata

  • Ciao Marika,

    complimentissimi per il blog che mi piace un sacco!! Ti ho scoperta per caso ed ogni tanto passo per vedere i nuovi post!! La mia passione più grande è sicuramente viaggiare e come te passo ore a setacciare le offerte più convenienti su skyscanner e booking.. all’inizio dell’anno mi segno tutti i ponti e le festività dell’anno ed inizio a prenotare!! peccato che il lavoro non mi permetta di fare troppe ferie perché l’idea di un viaggio al mese è bellissima!! Ho seguito il tuo consiglio del salvadanaio, vedremo come andrà.
    Prossimamente farò 3 giorni ad Amsterdam (ora vado a rileggermi i tuoi consigli), viaggione estivo in Malesia e qualche giorno a Singapore e 3 giorni a Berlino prenotati per Dicembre (attendo le tue recensioni).
    Non trovo nulla per l’ 1 e 2 novembre, mannaggia…
    Sto già pensando ad agosto 2015… e mi sto fissando con l’idea della Transiberiana…. il mio ragazzo dice che mi sto ammalando.. 🙂

    Grazie per il tuo bel blog..
    a presto
    Sara

    • Ciao Sara! Sei carinissima 🙂 E’ sempre bello entrare in contatto con altri viaggiatori!Noi abbiamo la fortuna di avere un’attività privata e quindi ci “rubiamo” un lunedì al mese per passare due notti fuori 🙂 Io sono proprio come te: mi piace programmare tutto! Il mio viaggio inizia nel momento in cui lo organizzo, sei d’accordo! Per quanto riguarda il ponte di novembre, prova con l’opzione “Ovunque” di Skyscanner 🙂
      A presto cara Sara!
      Un bacione enorme
      PS: fammi sapere se il salvadanaio funziona!

  • D’accordissimo!Mi guardano tutti come se fossi “la figlia di Zio Paperone” quando vedono che sto sempre a fare le valige per andare da qualche parte oltreconfine!Ma chi mi guarda così spesso spende 80 euro di treno Roma – Firenze, o spreca soldi in costosissimi spuntini e aperitivi fuori! 🙂 p.s. se vuoi dare un occhiata al mio neonato blog mi fa piacere 🙂 Valeria

    • Ciao Valeria!
      Ti dico solo che..Mi hai tolto le parole di bocca!Spesso le persone credono che per viaggiare serva fare un mutuo, non rendendosi conto che loro spendono tantissimo. Un treno può arrivare a costare anche 100 euro e passa se non trovi l’offerta, così come un volo può costarne 300. Però se ci si mette d’impegno, si trova tutto!Io sono andata a Parigi con 40 euro e faccio sempre così 😀
      Ho visto il tuo blog e ti faccio i complimenti perché è bellissimo. La frase descrittiva è meravigliosa, anche io non sono una che vuole passare tutta la vacanza sdraiata al sole e, per quanto serva anche rilassarsi, non potrei mai andare in un luogo lontano e perdermi ciò che c’è fuori 😀
      Ti seguirò :*

  • Ciao Marika,
    che bello scoprire che c’è qualcun altro al mondo che prova ciò che provi te rispetto ai viaggi.
    Mi fa sentire meno pazza sapere che non sono l’unica che ha iniziato a tagliare i costi in modo “drastico” per poter viaggiare il mondo.
    Da un anno (a settembre sarà un anno) ho ridotto fin quasi a zero il budget per lo shopping, la parrucchiera o le cene al ristorante.
    SIcuramente non per tutti ne vale la pena, ma per me si.
    Sono anche io una di quelle per cui l’importante è partire e vedere un posto nuovo e non importa se per qualche giorno mangerò solo un panino!

    Hai una nuova lettrice 🙂
    Se ti va di passare da me (senza impegno!) ne sarei felice.

    Un bacio, Danila.

    • Ciao Danila!
      Grazie per i tuoi bellissimi commenti, è bello trovare qualcuno con cui condividere una “filosofia di vita” che purtroppo non tutti possono capire. Corro a spulciare il tuo blog! Un bacione

  • Ciao Marika!
    Commento questo post anche se risale a qualche mese fa, perché ho adorato questo tuo progetto dalla prima volta che l’ho letto. Ricordo che mentre leggevo, annuivo e sorridevo ad ogni tua considerazione.
    Quante volte mi sono ritrovata con persone che mi ripetevano che per viaggiare servono tanti soldi e poi spendevano l’equivalente di un volo aereo per una serata al bar…
    Tutto questo per dirti che questo tuo fantastico progetto è stato uno dei tanti motivi per cui ti ho inserita tra i miei “lovely blog”: http://www.viaggideltaccuino.it/wordpress/lovely-blog-award-i-blog-amici/
    Ti abbraccio e buon viaggio, sempre!!!

  • Brava Marika, ottima risoluzione!
    Con le monetine del salvadanaio (che nel mio caso è una scatola in legno che conteneva del Brunello…) nel 2013 sono stata cinque settimane in Perù 🙂

  • Peccato che oltre ai soldi, per viaggiare, c’è bisogno di tempo… e quello, a volte… è difficile averlo perché siamo schiavi di un sistema dal quale no so come, non so quando, è necessario sfuggire!!!

    • L’idea del post mi sembra intelligente per tutte quelle persone che spendono troppi soldi senza rendersene conto. Ho un’amica che regolarmente cena una volta a settimana fuori e si compra un vestito e un paio di scarpe al mese. Basterebbe non sputtanare i soldi così per viaggiare regolarmente, soprattutto se uno lavoro ma vive a casa di mamma e papà. Purtroppo io non esco mai, compro scarpe e vestiti solo quando mi si rompono i vecchi e soffro un po’ di freddo in inverno e caldo in estate pur di risparmiare in riscaldamento e aria condizionata. Nonosante ciò, posso permettermi una sola vacanza all’anno esclusivamente in una meta in cui conosco qualcuno che mi ospita. Quindi la storia di un viaggio al mese per buona parte degli italiani è un puro miraggio.

      • Ciao Carlo e grazie del commento!
        Di persone come la tua amica ne conosco tantissime, spesso sono proprio le prime a lamentarsi di non avere abbastanza soldi per viaggiare! Purtroppo, come ho specificato nel post, questa regola non vale per chi a stento arriva a fine mese, ma è soprattutto uno spunto di riflessione per chi risparmiando potrebbe viaggiare di più, invece di lamentarsi 🙂

        • A distanza di tre anni, dopo parecchie tentate prenotazioni, posso affermare una cosa: viaggiare costa troppo. Senza se e senza ma. Costa troppo e basta. Ho fatto qualche piccola gita in qualche città in Italia e la sola autostrada è salatissima quanto il treno. Sul conto corrente, la solita vacanza annuale (anche quelle di soli 7 giorni) si fa sentire, eccome. Ho provato tante ricette ma alla fine da qualche parte ci si svena. Se costa poco il volo, poi c’è il soggiorno che ci svena. Se entrambe le cose sono OK, è necessario noleggiare la macchina. Se il soggiorno è a buon prezzo, la destinazione è lontana. Nell’equazione c’è sempre qualcosa che non torna. D’altronde, chi va in ferie in Agosto o Luglio (cioè tutti tranne pochi fortunati) paga un sacco di soldi per vacanze alla Fantozzi.

          Chi viaggia spesso è perchè ha uno o più jolly (RAL di 50k, casa di proprietà, genitori benefattori) perchè alla fine i conti bisogna saldarli.

          Come detto tre anni fa, lo spirito del post è giusto e lodevole, ma affermare che viaggiare non costi troppo aumenta il senso di frustrazione nelle persone che vorrebbero viaggiare e non ci riescono.

          • Ciao!
            Grazie mille per il tuo commento e per aver condiviso la tua idea.
            In realtà questo era il teaser di un progetto che prevedeva di girare delle città in Europa una volta al mese spendendo al massimo 120 euro a testa tra volo e alloggio per due notti e siamo felici di dirti che ci siamo più che riusciti, anzi.. In diverse località non siamo arrivati ai 100 euro 🙂
            Quindi viaggiare può essere anche decisamente economico, basta non partire con il pregiudizio che “costi troppo”, perché non è detto e dipende da troppi fattori. Noi lo abbiamo fatto una volta al mese, ma dipende dal budget e siamo sicuri che la maggior parte delle persone non avrebbero problemi a viaggiare in questo modo, a meno che non ci siano situazioni particolari nelle quali anche 100 euro una volta all’anno diventerebbero inaccessibili.
            Però ecco, in tutti gli altri casi, 100/120 euro una/due volte l’anno sono facilmente risparmiabili..In più se si opta per l’appartamento anche il costo del cibo diventa irrisorio 🙂
            Nelle varie categorie trovi tutte le destinazioni del progetto.

            Buoni viaggi..economici! 🙂

      • Infatti vorrei fare un viaggio in Argentina ma posso andarci solo in Agosto e in famiglia siamo in 4, quindi parliamo di oltre 4000 euro per 20 giorni di vacanza solo di areo. Altro che un viaggio al mese.

        • Ciao Gianni,
          anche io viaggio spesso fuori dall’Europa, ma sono viaggi che come saprai se hai letto il post non hanno nulla a che vedere con il progetto #UnViaggioAlMese.
          Buona Argentina!

  • Ciao Marika!
    Trovo davvero intelligente la formula “OVUNQUE” di skyscanner e la proverò sicuramente anche io.
    Mi capita, infatti, molto molto spesso, di cercare mete per trascorrere un weekend, ma molto spesso mi rendo conto che i costi dei voli sono molto alti per cui rinuncio in partenza dicendomi che spendere tanto per stare solo due notti (magari in una città già vista) non ne vale la pena. E se non rinuncio mi rifugio nella mia amata Spagna, che mi dà sempre tante soddisfazioni. (ma che ormai conosco a memoria).
    Come posso fare?
    Talvolta i prezzi dei voli sono improponibili :/
    Grazie!
    un caro abbraccio,
    Carlotta.

  • […] # UnViaggioAlMese è un progetto nato ormai due anni fa da un’idea di Marika Laurelli per il blog di viaggi Gate309; l’idea era quella di riuscire a fare un viaggio al mese spendendo al massimo 120 euro tra volo e hotel e riuscire a farlo per un anno magari risparmiando sulle piccole spese quotidiane perfettamente evitabili come una cena fuori o un paio di scarpe in più. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *