Varadero – Quella parte di Cuba che non è Cuba

Varadero è una parte di Cuba che non è Cuba, ma è come se fosse un prolungamento della vera isola attaccato lì per sbaglio.

Siamo arrivati a Varadero dopo aver assaporato per due giorni interi l’atmosfera tradizionale che traspira da tutti gli angoli de L’Avana, quei prototipi che tutti collezioniamo nel nostro immaginario collettivo, fatti di macchine d’epoca, persone che ballano a qualsiasi ora del giorno e sorrisi a non finire.

76534_4414599358121_2005011456_n

Varadero non è così. Varadero è più una Costa Smeralda americana che in parte rovina l’autenticità della Perla dei Caraibi. Che il panorama cambiasse drasticamente me lo aspettavo ma non pensavo che potesse mutare così tanto da trasformarsi in una strada piena di resorts, ristoranti e nient’altro.

Dimenticate la dolcezza dei proprietari delle casas particulares per immergervi in volti austeri e troppo spesso, all’apparenza, tristi. Ma dopo tutto, a Varadero ci si va per un solo motivo: l’acqua cristallina.

10607_4414593317970_1699780310_n

E qui alzo le mani, perché la prima volta che abbiamo visto quello spettacolo siamo rimasti davvero a bocca aperta, tanto da arrivare ad assaggiare l’acqua per convincerci che non si trattasse di una piscina. E non lo era affatto! Quella distesa immensa e meravigliosa era vera ed io il bagno in un mare così non lo avevo mai fatto in vita mia.

12705_4414598078089_1172089582_n

 

Le sue acque rappresentano davvero l’unico motivo per visitare Varadero, che lontano dalla spiaggia è pronto, rispetto alla capitale, a raddoppiare i prezzi dei ristoranti, dei souvenirs e delle escursioni. Noi abbiamo soggiornato al Sol Sirenas Coral, figlio della catena Melià nonché tipico resort All inclusive che tutto sommato ci ha permesso di vivere quattro giorni esattamente nel modo in cui volevamo: in completo relax… E con la pancia sempre piena!

578403_4414604838258_1219866236_n

Alcuni consigli: per raggiungere Varadero da L’Avana si può prendere un pullman Viazul che dicono essere comodi e provvisti di aria condizionata. Sarebbe stata la nostra scelta se alla fermata un tassista non ci avesse chiesto lo stesso prezzo e volete mettere la comodità del taxi?
Noi abbiamo alloggiato in un resort ma anche a Varadero sono presenti diverse casas particulares, alcune delle quali hanno delle recensioni molto positive. Potrebbe essere una valida alternativa per stare più a contatto con le persone, risparmiando!

About

Marika Laurelli. Travel blogger autrice di Gate 309, Web Writer e Storyteller Appassionata di tutto ciò che riguarda i social network e nutre un amore smisurato per il mondo, l'avventura, la scoperta.

You may also like

8 commenti

  • beh in effetti è sempre così: i posti meravigliosi rischiano di finire “sterminati” dai resort.
    Capita ovunque. Basti pensare al “vicino” Egitto… Però che acqua! 😀

  • Ciao ho letto il tuo articolo e avrei solo una cosa da dire anche se potresti dire che sono di parte,visto che mia moglie ha’ una casa particular che si affaccia sulla spiaggia di Varadero,effetivamente Varadero e’ estra Cuba ,la vera Cuba la vivi a l’Havana e nei centr iminori,comunque anche a Varadero vi e’ l’allegria , la cortesia e la voglia di vivere caratteristica del popolo Cubano basta cercarlo restando a contatto conloro vivendo con loro e non passando le vacanze rinchiusi in un resort,che da nessuna parte de lmondo rispecchia le caratteristiche del posto in cui si e’ in vacanza

    • Ciao Augusto! 🙂 grazie per il commento! Hai ragione, infatti i “volti seri” sono riferiti alle persone che lavorano nei resort 🙂 nelle ultime righe consiglio proprio di scegliere una casa particular, proprio per vivere a stretto contatto con i veri cubani 🙂 ed ovviamente anche per risparmiare!:)

  • Eccomi ancora 😀
    Cuba anche è uno dei viaggi parte della mia wishlist! Nello specifico quando sarà possibile il mio itinerario prevederà Miami, Cuba, Giamaica… Ma per ovvi motivi di guerra civile quest’ultima non è granchè raccomandata se sei bianco!!

    Continuo a “spulciare” il tuo blog :***

  • […] Nonostante Varadero non mi sia piaciuta, l’impatto con il mare è stato fortissimo: quando siamo arrivati era praticamente una tavola trasparente. I giorni seguenti, a causa delle correnti, era diverso ma se avrete la fortuna di trovarlo sempre calmo sono sicura che non vi deluderà. Varadero è così: le distese di sabbia bianca, il mojito in una mano e l’impossibilità di resistere alla voglia di tuffarsi. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *