Vieni a ballare in Puglia.. Al Pizzicato Eco b&b!

Scrivo i miei pensieri a caldo, perché non voglio sacrificare le sensazioni degli ultimi due giorni, trascorsi nel nostro stivale, in quella meravigliosa regione chiamata Puglia. L’itinerario ha abbracciato il Gargano, permettendoci di visitare Vieste, Peschici e Vico del Gargano.

IMG_5702Peschici

Quando Giuseppe mi ha chiesto “Sei dei nostri?”, riferendosi al progetto #bloggerhouse, non ho esitato un attimo ad accettare. Sia perché, come ho risposto a lui, “Dove c’è il viaggio ci sono io”, sia perchè la Puglia è una regione che conosco davvero pochissimo e che tutti considerano meravigliosa. Ora posso dirlo: è la verità.Come molti di voi sapranno, io stessa ho avviato un progetto con lo scopo di promuovere il mio Molise ed è bello notare che non sono l’unica ma che, come me, altre persone amano la propria terra e mirano a far innamorare anche chi la visita.

IMG_5725Vico del Gargano

Chi mi conosce bene, sa che sono letteralmente fissata con la parola ECO e quindi per me è stata davvero un’esperienza fantastica soggiornare al Pizzicato Eco b&b, a Vico del Gargano (www.pizzicatobeb.com).
Ogni cosa viene prodotta dai proprietari, che si dedicano anche ad una pasticceria meravigliosa dalla quale provenivano i dolci pronti ad aspettarci in camera al nostro arrivo, simboleggiando una gentilezza davvero senza limiti. Per non parlare poi della colazione: quei cornetti fatti rigorosamente in casa speravo non finissero mai!

IMG_5756Vico del Gargano

In realtà definire l’alloggio “camera” è riduttivo: si tratta di appartamenti a tema super accessoriati nei quali non manca davvero nulla. Ho apprezzato tantissimo l’idea di sfruttare al massimo gli spazi scegliendo un letto richiudibile. La cucina dispone di tutte le stoviglie e gli utensili necessari, così come il bagno.

IMG_5715Pizzicato b&b

E’ il classico posto che consiglierei a chiunque, noi avevamo l’appartamentino “Fragola” ed oltre a vari pezzi di arredamento che ne ricordavano il tema, anche l’odore faceva la sua parte: il diffusore indovinate quale fragranza emanava?

IMG_5718Pizzicato b&b

Sebbene siano due mete prettamente estive, una passeggiata invernale Vieste e Peschici la meritano comunque, nonostante la maggior parte delle botteghe e dei ristoranti siano chiusi. Soprattutto Peschici, con i suoi vicoli che si arrampicano regalando uno spettacolo davvero suggestivo: un paese bianco e blu arroccato su un promontorio dal quale, ad ogni angolo, spuntano meravigliosi scorci sul mare.

IMG_5688Peschici

La bellezza di questi due luoghi è incontestabile ma l’atmosfera che si respira a Vico del Gargano è imbattibile. Qui, infatti, non ho assolutamente avvertito i limiti dell’inverno: il paese resta senza tempo. Dalla zona più moderna si arriva in pochi minuti nel centro storico e mai mi sarei aspettata di trovarmi di fronte un borgo così bello. Consiglio la visita di sera, quando l’illuminazione notturna dei vicoli regala paesaggi mozzafiato che chiedono solo di essere fotografati.

IMG_5747Vico del Gargano

Sotto consiglio di Giuseppe (fidatevi di lui!), abbiamo cenato in un ristorante che si chiama “L’artistico”, soddisfando sia il palato che la voglia di chiacchierare: ad accogliervi troverete Martina, una ragazza con un’allegria davvero contagiosa! Già prima di partire avevo affermato che non avrei mai lasciato la Puglia senza assaggiare le orecchiette ed infatti..

IMG_1674Orecchiette vongole, tartufo e funghi porcini

Sapevate dell’esistenza del “Vicolo del Bacio”, ovvero un passaggio strettissimo nel quale si davano appuntamento gli innamorati? Ecco, Vico del Gargano oltre ad essere davvero suggestivo è anche il luogo perfetto per fare una dichiarazione d’amore! What else? 😀

Puglia, ci rivedremo molto presto!

IMG_5704Peschici

About

Marika Laurelli. Travel blogger autrice di Gate 309, Web Writer e Storyteller Appassionata di tutto ciò che riguarda i social network e nutre un amore smisurato per il mondo, l'avventura, la scoperta.

You may also like

4 commenti

  • Sono stato in Puglia ma nel Salento. Devo dire che sono tornato a casa molto deluso. Le spiagge sono paradisiache ma sovraffollate all’inverosimile. Il servizio del residence 4 stelle era quello di un 2 stelle scarso. Le strade fanno pietà, buche a non finire con grosso rischio di danneggiare le sospensioni della macchina.

    Di positivo il tempo che è caldo ma secco, quindi molto sopportabile, e i prezzi che sono relativamente buoni.

    Il senso di delusione ce l’ho perchè il Salento ha il potenziale per essere una metà turistica di alto livello ma è decisamente sottosviluppata.

    • Questo post è dedicato al lato del Gargano, ma siamo stati anche noi nel Salento qualche anno fa e purtroppo -come per diverse realtà italiane- siamo d’accordo con te 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *