Cosa fare a Tarifa e mini guida per un weekend

Ci troviamo nell’estremo meridione d’Europa, a soli quattordici chilometri dall’Africa ed io sto per raccontarti cosa fare a Tarifa.
Tarifa. Già il nome evoca una cultura calda e danzante.
Ma Tarifa è proprio questo, è un ponte tra Spagna e Marocco, una linea invisibile tra due culture che inevitabilmente si influenzano, si sfiorano, si mescolano.
Un gioiellino che sa di bianco e colori coloniali e terrazze ricoperte di fiori. Un borgo pieno di tapas bar e rimandi al mondo del surf. Una tappa assolutamente imperdibile durante un viaggio in Andalusia.

Io a Tarifa ci sono arrivata in compagnia della mia amica Claudia con un bus da Cadiz e, nonostante la bassa stagione, ce ne siamo innamorate entrambe.
Per dormire abbiamo optato per un appartamentino situato proprio a due passi dalla Porta di Jerez e prenotato tramite Airbnb.

fare a tarifa fare a tarifa

Cosa fare a Tarifa

Surf, Windsurf e Kitesurf

Esatto, proprio così.
Tarifa è una delle mete europee più famose per quanto riguarda questi sport acquatici. Personalmente amo moltissimo il surf e per questo motivo mi è dispiaciuto molto non poterlo praticare a causa del clima ballerino. E’ bello notare come tutta la città ruoti intorno a queste attività e come ogni bar o negozio di souvenir che si rispetti abbia rimandi ad esse.

Vita da spiaggia!

Se alla tavola preferisci la tintarella, non preoccuparti perché Tarifa, con i suoi dieci chilometri di spiagge, accontenterà anche te.
Quelle più vicine al centro sono Playa Chica e Playa de los Lances che durante la bella stagione pare siano frequentatissime, nonostante l’onnipresente vento per il quale questa zona è nota.

fare a tarifa

Girovagare nei vicoli

Per visitare al meglio Tarifa, non posso che consigliarti di passeggiare nel suo centro storico senza una meta. Ti ritroverai ad esplorare un insieme di vicoli meravigliosi e bianchissimi, così tipici nelle loro botteghe vintage dalle insegne di legno o nei cancelli dalle tinte pastello.
Recandovi dalla zona antica verso le spiagge, ti imbatterai anche nel Castillo de Guzman.

fare a tarifa fare a tarifa fare a tarifa

Whale watching

Circa da aprile ad ottobre è possibile avvistare balene e delfini grazie alle escursioni organizzate da diverse agenzie presenti in loco.
Se hai più giorni a disposizione potrebbe essere un’idea da prendere in considerazione.

Nightlife

Tarifa pullula di localini nei quali passare la sera e ti consiglio di recarti a Calle Cervantes, un vicolo che di giorno sembra normalissimo ma che nel dopocena si riempie di persone e musica. L’indirizzo giusto è Taco Way, dove uno staff di ragazzi gentilissimi sarà pronto a servirti tacos e ottimi cocktail.
Se invece sei alla ricerca di una vera e propria discoteca, prova a chiedere alla gente del posto informazioni in merito alle serate in programma.

Dove mangiare a Tarifa

Dopo averti consigliato cosa fare a Tarifa è bene passare ad un altro tema importante: il cibo.
Per una colazione buonissima o per un brunch (ma anche pranzo o merenda, nel caso!) non puoi assolutamente perderti Andrea’s Brunch. E’ un locale piccolo piccolo che serve tanti piatti gustosissimi, dolci e salati. Ottimi anche i frullati di frutta fresca.

Se invece avrai voglia di paella -sebbene non sia tipica della zona- l’indirizzo giusto è il Ristorante Lola Mora.
Tra i vicoli di Tarifa si nasconde un posticino dall’atmosfera arabeggiante che merita assolutamente una visita: La Sacristia. Noi ci siamo fermate per un calice di vino e lo abbiamo apprezzato tantissimo. E’ anche la location ideale per una foto in perfetto stile instagram!
Per un aperitivo vista mare noi abbiamo optato per il Chiringuito Carbones 13, consigliato per pranzare in un ambiente un po’ più ricercato con relativi prezzi molto più alti della media.
Il panorama, però, li vale tutti.

fare a tarifa fare a tarifa

About

Marika Laurelli. Travel blogger autrice di Gate 309, Web Writer e Storyteller Appassionata di tutto ciò che riguarda i social network e nutre un amore smisurato per il mondo, l'avventura, la scoperta.

You may also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *