Dove mangiare a Genova: 7 esperienze imperdibili

Dicono che non esista modo migliore per comprendere un luogo del sedersi a tavola e gustarlo con calma.
Dicono che i piatti locali siano una delle parti più importante del dna di ogni meta.
Dicono che una città per essere bella, deve essere anche buona.
E Genova, inaspettatamente, si è rivelata bellissima e buonissima.
Non vogliamo solo consigliarti dove mangiare a Genova, vogliamo raccontarti il panorama culinario di una destinazione che è riuscita a colpire i nostri sensi -uno ad uno- in men che non si dica. Non avremmo mai pensato di trovare con lei un’affinità tanto grande.

Dove mangiare a Genova: 7 esperienze imperdibili

dove mangiare a genova

Creattivando Art & Food

Chi dice Genova dice pesto, ma siamo così sicuri che, nonostante i suoi ingredienti basici, sia così facile trovarne uno davvero perfetto?
Noi abbiamo deciso di adottare un punto di vista sicuramente differente, preparandolo con le nostre mani. A darci sostegno e suggerimenti c’è stata l’esperienza di Mario e Cristina che, grazie ai numerosissimi laboratori pensati per adulti e bambini, permettono ai visitatori di avvicinarsi al volto gastronomico della città tuffandocisi completamente.
Durante Emotional Pesto non solo abbiamo imparato la ricetta classica, ma ci siamo anche divertiti un mondo.
Il tutto, inoltre, si svolge nella meravigliosa cornice del Palazzo Imperiale, situato nel bellissimo centro storico della città, un arcobaleno di vicoli e piazze.

Info: http://www.creattivando.com/it/home-page-it/

dove mangiare a genova
dove mangiare a genova

Colazione con focaccia e cappuccino in una bottega storica

Se il buongiorno si vede dal mattino, i genovesi allora iniziano la giornata con una marcia in più. Così è stato anche per noi quando, nella pasticceria liquoreria Marescotti di Cavo, abbiamo fatto colazione “pucciando” la focaccia nel cappuccino.
E dopo aver provato questo abbinamento che, ne siamo sicuri, ti sorprenderà, non farti scappare la possibilità di assaggiare l’amaretto. Nulla a che vedere con quelli industriali.

dove mangiare a genova

Il posto fa parte delle botteghe storiche, un insieme di attività che hanno assistito alla storia di Genova e che dal 2011 vengono addirittura rappresentate da un Albo. Farne parte, però, non è una banalità. Devono infatti vantare oltre 70 anni di servizio e la capacità di non piegarsi mai a strutture moderne, ma di restare così come erano in passato.
Noi abbiamo avuto modo di  “andar per botteghe”, restando affascinati agli interni e dall’esperienza dei proprietari, quei volti che sono cuore e spirito della città.
Un tour, a nostro parere, semplicemente imperdibile.

Info: https://www.botteghestorichegenova.it/it/home/ – www.cavo.it

dove mangiare a genova dove mangiare a genova dove mangiare a genova

Tappa golosa da Viganotti

Restando in tema di botteghe storiche, è imperdibile un salto nella cioccolateria di Romeo Viganotti, nata nel lontano 1866. Pensa, le macchine che tutt’oggi vengono adoperate per lavorare il cioccolato, rientrano tra i pochi superstiti della Guerra Mondiale. Durante quel periodo, infatti, tutte le fabbriche produttrici di macchinari per dolci si tramutarono in fabbriche di armi.
Dicono che nel periodo natalizio la fila per accaparrarsi un vassoio sia davvero lunghissima!

Info: https://www.romeoviganotti.com/

dove mangiare a genova dove mangiare a genova

il MOG

Il MOG. Ecco.
Il MOG sembra tirato fuori da una rivista dedicata al design di interni, o da una di quelle che ti fanno vedere i posti più cool e ti viene da pensarci che probabilmente tu quei posti non li vedrai mai.
E invece alla fine sono ad un passo da te, nel centro di Genova, in uno spazio del coloratissimo e super tipico Mercato Orientale, il più importante della città.

Il MOG è una piazza del gusto che comprende, oltre ad un ristorante gourmet, dodici food corner dedicati alle eccellenze gastronomiche del territorio, un bar e un’enoteca dalla quale puoi decidere autonomamente che vino bere tra le selezionatissime etichette e puoi anche scegliere se prenderne solo un assaggio, un mezzo calice o un calice intero. E’ un posto bellissimo, moderno.
Una realtà per la quale i quattro “fondatori” si sono ispirati al Mercado de San Miguel di Madrid. Un concept innovativo e curato e, senza ombra di dubbio, una delle nostre tappe preferite.
Noi abbiamo pranzato a base di street-food locale da il Genovese, il corner di Robert Panizza, che ha deliziato i nostri palati con fritture e con uno show-cooking dedicato ad un’altra prelibatezza: la farinata.

Info: https://moggenova.it/

dove mangiare a genova dove mangiare a genova dove mangiare a genova dove mangiare a genova dove mangiare a genova

E per chi cerca un ristorante più tradizionale?

Abbiamo provato anche quelli, non preoccuparti.
Se ti stai chiedendo dove mangiare a Genova ma in modo più tradizionale, i nostri consigli vertono su due indirizzi ben distinti tra loro ma ugualmente validi e gustosi.
Per un pasto più elegante in un ambiente ricercato ti consigliamo di prenotare un tavolo da Zeffirino.
Per un’esperienza più local il posto giusto è l’Osteria delle Grazie. In entrambi i luoghi abbiamo trovato ad attenderci uno staff davvero molto, molto simpatico che -per restare in tema di cibo- per noi rappresenta sempre la ciliegina sulla torta.

dove mangiare a genova
dove mangiare a genova

Aperitivo a Boccadasse

Il borgo marinaro di Boccadasse rientra a pieno titolo tra i luoghi più r0mantici d’Italia e durante il tramonto regala il meglio di sé. Immaginati sulla spiaggia scura con un calice di vino bianco ghiacciato in una mano e l’altra intrecciata a quella della tua metà, mentre il sole scalda con i suoi ultimi raggi i colori pastello delle abitazioni.

dove mangiare a genova dove mangiare a genova

Ma anche al Bar degli Asinelli

Ad accoglierci quando mettiamo piede nel locale, c’è il signor Adriano. Noi non possiamo saperlo, ma lui è un’istituzione per i genovesi, un po’ come sua moglie, la Marchesa.
La gentilezza che si evince dalle sue parole scioglie il cuore. Ci parla del suo bar, di Genova, dei caruggi.

E’ palesemente un uomo d’altri tempi, con la galanteria che lo spinge senza doverci pensare a versare l’amaro locale -l’Asinello, appunto- prima alle donne e poi agli uomini.
Saremmo rimasti con lui a chiacchierare per ore. E’ sempre bello entrare in contatto con una città attraverso gli occhi di chi la vive, la ama, la riempie.

dove mangiare a genova

Dove dormire a Genova

Dopo averti consigliato dove mangiare a Genova, ci sembra doveroso parlarti un alloggio molto speciale: Valery Guest House.
E’ situata all’interno di un antico palazzo e, davvero, raramente abbiamo riscontrato una cura del dettaglio così attenta. Gli ambienti sono meravigliosi e la privacy è assicurata. Il b&b dispone infatti di due stanze che non vengono mai prenotate contemporaneamente a meno che non si tratti di persone dello stesso gruppo. La posizione, poi, ci ha permesso di visitare la città totalmente a piedi e la vista che si godeva dalla nostra finestra era davvero memorabile.
Ma a proposito di viste, dalla guesthouse è possibile raggiungere facilmente anche un’altra tappa imperdibile per chiunque passi per Genova: l’ascensore che conduce alla panoramica Spianata Castelletto.

Info: https://www.valeryguesthouse.com/

dove mangiare a genova

Grazie a #GenovaMoreThanThis per averci mostrato i tanti lati di questa bellissima città.
E grazie anche ad Happy Minds per la fiducia riposta ancora una volta nei nostri confronti.
E’ stata un’avventura stupenda!

About

Marika Laurelli. Travel blogger autrice di Gate 309, Web Writer e Storyteller Appassionata di tutto ciò che riguarda i social network e nutre un amore smisurato per il mondo, l'avventura, la scoperta.

You may also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *