Tre giorni a Valencia: la nostra guida completa

Mentre salivamo sull’aereo che ci avrebbe condotto verso i nostri tre giorni a Valencia in realtà non sapevamo bene cosa aspettarci perché, proprio come la nostra bella Italia, la Spagna è un paese che cambia tantissimo da luogo a luogo.
Madrid è diversa da Barcellona, Barcellona è diversa da Siviglia e anche Valencia è diversa dalle precedenti.
A Valencia ci siamo sentiti subito a casa.

tre giorni a Valencia

Cosa visitare in tre giorni a Valencia?

Grazie all’Ente del Turismo abbiamo avuto modo di toccare il cuore di questa città così a misura d’uomo e così piena di attrazioni per tutti i gusti.

La Old Town

Senza ombra di dubbio è d’obbligo un giro nel centro storico, magari in compagnia di una guida preparata che sappia mostrarti i suoi dettagli e segreti. Noi abbiamo trascorso una mattinata con Pierluigi di Liber Tours, un ragazzo sardo che vive da anni a Valencia, preparatissimo nel suo lavoro e davvero molto simpatico.

Tra le cose che ci hanno colpito maggiormente del nostro tour:

  • Plaza de La Virgen: la piazza alle spalle della Cattedrale, uno spazio che ricorda epoche passate e che rappresenta, a nostro parere, uno degli angoli più romantici della Old Town.
  • La Cattedrale: pare che questo posto porti bene alle donne in gravidanza che, spinte dalla tradizione, effettuano nove giri intorno alla statua della Vergine. Gli interni sono molto belli ma la cosa più sorprendente è senza dubbio la stanza del Santo Graal.
  • Iglesia San Nicolàs: se sei un appassionato di arte devi assolutamente inserire questa tappa nel tuo itinerario. Sebbene gli italiani siano abituati all’eccenza in fatto di affreschi, l’appellativo di “Cappella Sistina Valenciana” questa chiesa se lo merita tutto. L’arcobaleno di colori che conserva al suo interno, opera di Antonio Palomino, ci ha lasciati senza parole.
  • Palacio del Marques de Dos Aguas: è impossibile non notare questo palazzo alquanto.. Eccentrico, ecco. La sua architettura esterna -estremamente particolare- attira sicuramente l’attenzione del turista, mentre gli interni ospitano un museo dedicato alla ceramica. Molto interessante la storia di questo marchese, chiedi alla tua guida di raccontartela.

tre giorni a Valencia
tre giorni a Valencia
tre giorni a Valencia

Mercato Centrale di Valencia

Il mercato centrale ospita più di 300 banchi gastronomici e la sua architettura è semplicemente incredibile. Il nostro consiglio è quello di perdersi girovagando al suo interno e assaggiando le varie delizie esposte.
Non a caso lo abbiamo inserito in questo post: “Dove mangiare a Valencia: 7 luoghi da leccarsi i baffi”.

La Lonja de la Seda

Senza ombra di dubbio uno degli edifici più spettacolari visti durante i nostri tre giorni a Valencia, il Mercato della Seta è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco che l’ha anche inserita nel programma de “La via della Seta”.
Proprio qui, tanti anni fa, avvenivano gli scambi e gli accordi tra i commercianti ed è impossibile non volare con l’immaginazione girovagando tra le sue stanze e nel giardino degli aranci.

tre giorni a Valencia
tre giorni a Valencia

Città delle Arti e delle Scienze

E’ questa l’immagine più celebre di Valencia e a giusto merito: ad un’architettura esterna incantevole, si aggiungono interni imperdibili.
Nel Museo della Scienza abbiamo riso come pazzi perché è molto interattivo e permette al visitatore di cimentarsi in tantissimi esperimenti e giochi di memoria o logica.
L’Oceanografic è l’acquario più grande d’Europa e vanta un numero di specie sorprendente. Dai pinguini agli squali, per ogni esemplare è stato ricreato un habitat ideale.
Un must per grandi e piccini!

tre giorni a Valencia
tre giorni a Valencia
tre giorni a Valencia
tre giorni a Valencia
tre giorni a Valencia

Plaza del Ayuntamiento

Centro nevralgico di Valencia, siamo passati più volte in questa piazza durante i nostri tre giorni a Valencia perché è l’anello che unisce alcune delle zone più importanti.
Sono inoltre davvero meravigliosi i palazzi che la circondano e che le conferiscono un tocco molto romantico, aiutati dalla fontana che cambia colore.

tre giorni a Valencia tre giorni a Valencia

Ruzafa

Ci siamo innamorati di questo quartiere perché è molto local, ma allo stesso tempo alternativo e aperto al turismo. Non a caso è qui che si concentrano tutti i localini più in. Consigliata una tappa per cena o per il post cena.
Se deciderai di raggiungere Ruzafa a piedi dalla Old Town, ricordati di fare una sosta per ammirare la bellissima Estacion del Norte.

tre giorni a Valencia
tre giorni a Valencia

Barrio del Carmen

Insieme a Ruzafa, è il centro della movida valenciana e vedrai ovunque persone pronte a consumare le proprie tapas o a sorseggiare il proprio vino in uno dei tanti bar presenti in questa zona.
Se sei appassionato di street art, inoltre, devi sapere che Valencia sarà per te una vera e propria miniera d’oro e questo quartiere ne è la prova.

tre giorni a Valencia
tre giorni a Valencia
tre giorni a Valencia

Playa de la Malvarrosa

Valencia è una città di mare e come tutte le città di mare che si rispettino ha un quartiere che ruota intorno alle sue spiagge.
La zona della Marina, con i suoi viali enormi, è perfetta per un giro in bici (si possono noleggiare ovunque) e per una paella. Anche qui l’architettura saprà stupirti, ad esempio noi abbiamo avuto l’impressione per un po’ di essere tornati a Cuba, per via del tocco coloniale.

tre giorni a Valencia

Giardini del Turia

Valencia fu fondata lungo la riva del fiume Turia, che venne poi deviato a causa del rischio inondazioni. Al suo posto è stato creato un parco, ovvero un polmone verde attrezzato per gli sport e curatissimo che merita sicuramente una visita, anche solo per una pausa relax.

Stadio Mestalla

Durante i nostri tre giorni a Valencia abbiamo deciso di andare allo stadio per assistere alla partita contro l’Espanyol e se sei un appassionato di calcio potrebbe essere un modo per vivere un’esperienza estremamente local.
I biglietti si possono acquistare online o nei negozi autorizzati, come il monomarca enorme situato ad un angolo di Plaza del Ayuntamiento.

tre giorni a Valencia
tre giorni a Valencia

Come muoversi a Valencia?

Noi amiamo camminare ed esplorare le città a piedi e Valencia si presta molto bene a questo scopo. Nonostante ciò, i mezzi pubblici funzionano benissimo. La Valencia Tourist Card (da 24, 48 o 72 ore) include l’autobus, la metropolitana e il tram, oltre al tragitto dall’aeroporto al centro e viceversa. Con la card, inoltre, avrai diritto a sconti presso numerosi ristoranti e attrazioni. Per maggiori info clicca qui.
Sebbene sembrino più che sufficienti, tre giorni a Valencia rappresentano davvero il tempo minimo per girare la città, considerando che anche i dintorni pare conservino luoghi davvero interessanti.

tre giorni a Valencia
tre giorni a Valencia
tre giorni a Valencia
tre giorni a Valencia
tre giorni a Valencia
tre giorni a Valencia
tre giorni a Valencia
tre giorni a Valencia
tre giorni a Valencia
tre giorni a Valencia

About

Marika Laurelli. Travel blogger autrice di Gate 309, Web Writer e Storyteller Appassionata di tutto ciò che riguarda i social network e nutre un amore smisurato per il mondo, l'avventura, la scoperta.

You may also like

1 commento

  • Che bello, sono tornata a Valencia per un attimo..
    Non me la sono goduta tantissimo perchè sono partita il giorno dopo un piccolo infortunio durante una lezione di danza, però ricordo ancora con piacere alcuni angoli della città!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *