Organizzare un viaggio in traghetto: ecco come risparmiare

Organizzare un viaggio in traghetto significa essere attenti a ogni minimo dettaglio, che non riguarda solo la scelta della tratta o cosa portare con sé durante il tragitto, bensì anche il fare attenzione sul prezzo del biglietto. A tal fine ci sono diversi consigli che si possono seguire

Organizzare un viaggio in traghetto: i principali consigli per risparmiare sul costo del biglietto

Organizzare un viaggio in traghetto richiede di prestare attenzione al costo del biglietto, in modo da evitare di spendere cifre eccessive per servizi che magari non rispondono chiaramente alle proprie necessità. Per evitare tutto ciò, il primo consiglio da seguire è puntare sul sito giusto, ovvero uno affidabile e sicuro, che permetta di comparare in fretta tutte le possibili soluzioni per una determinata tratta. Traghettilines ad esempio è in grado di offrire la possibilità di calcolare un preventivo online selezionando le date in cui si desidera partire e calcolando anche il possibile prezzo del ritorno.

viaggio in traghetto

Il sito in questione inoltre consente di avere a disposizione un vasto ventaglio di scelte tra le quali optare, perché mostra le alternative proposte da numerose compagnie. Proprio grazie a un confronto così corposo, sarà possibile non solo selezionare l’offerta che garantisce una spesa minore, ma anche quella che è in grado di rispondere al meglio alle proprie esigenze. Oltre a questo però si possono elencare altre accortezze da considerare, per evitare di spendere in modo eccessivo per i biglietti del traghetto.

 

Altri aspetti importanti

 

Prenotare con largo anticipo è un’ottima idea, perché permette di fare spese di gran lunga ridotte, tanto che la percentuale di risparmio in media oscilla tra il 15% e il 25%. Importante poi confrontare le soluzioni riguardanti non solo le date stabilite per la partenza e per il ritorno, ma meglio guardare anche quelle previste per altri giorni. In questo modo, si potrà notare come i prezzi cambino anche in base a determinati periodi o in base al giorno della settimana. A tal fine sarebbe opportuno informarsi riguardo la cosiddetta “bassa stagione” e “alta stagione” turistica, per capire quali sono i mesi in cui i costi potrebbero essere minori o maggiori.

viaggio in traghetto

Anche scegliere la rotta più breve può essere un’ottima soluzione, perché magari rinunciando a tratti eccessivamente lunghi è possibile raggiungere lo stesso una certa località, ma senza fare troppe tappe e risparmiando sui prezzi. Ulteriore consiglio da seguire poi può essere anche quello della scelta dei posti: magari prediligendo quelli considerati più economici, come quelli situati sul passaggio ponte, si avrà modo di ottenere un certo risparmio. In più alcune compagnie forniscono anche il servizio “camping on board”. Questo permette di utilizzare un camper di proprietà del cliente, così quest’ultimo potrà soggiornare su tale veicolo, senza dover pagare il posto in cabina oppure quello in poltrona. In più va detto che siti come quello di Traghettilines consentono di usufruire anche di offerte e sconti promozionali, così il risparmio sarà anche maggiore. Considerando tutti gli aspetti indicati, il prezzo dei biglietti non costituirà una spesa eccessiva o comunque sarà minore rispetto a quello standard.

 

Articolo in collaborazione con Traghettilines

 

 

 

About

Marika Laurelli. Travel blogger autrice di Gate 309, Web Writer e Storyteller Appassionata di tutto ciò che riguarda i social network e nutre un amore smisurato per il mondo, l'avventura, la scoperta.

You may also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accetto la Privacy Policy