Cosa vedere a Lisbona: le 5 zone imperdibili

“Non mi è piaciuta per niente”.
“Mi è piaciuta tantissimo”.
“Non mi ha trasmesso nulla”.
“E’ stupenda!”.

Ecco, quando abbiamo comunicato che una delle tappe del nostro on the road in Portogallo sarebbe stata ovviamente Lisbona, le reazioni sono state tra le più disparate. C’è chi la ama, chi non la considera degna di nota, chi continua a tornarci e chi “una volta basta e avanza”.
Secondo noi è semplicemente bellissima.

cosa vedere a lisbonacosa vedere a Lisbona

Lisbona è graffiante.
E’ carica di fascino, di palazzi d’altri tempi, di dettagli che rimandano ad un’epoca ricca e prosperosa. Poi però basta guardare un po’ più a fondo, soffiare via la polvere dalla superficie, per rendersi conto che di storie, questa città, ne ha da raccontare.

Oggi voglio parlarvi di cosa vedere a Lisbona, dei luoghi che mi sono rimasti più impressi e che mi hanno permesso di portare a casa un ricordo prezioso legato a questa città, che è cuore e ossa e mente di un Portogallo assolutamente inaspettato.

Alfama

La prima volta che mi sono affacciata dal terrazzo del nostro appartamento con vista sull’Alfama, ho avuto l’impressione di essere a San Martino e ho notato mille somiglianze con Napoli. E’ stato allora che ho capito che avrei stretto un rapporto speciale con Lisbona.
Mi sono sentita a casa.

L’Alfama è il quartiere più caratteristico e va girato assolutamente a piedi. Vi consiglio di far iniziare il vostro itinerario a Graca, un’altra zona molto particolare, che ospita il Miradouro da Senhora do Monte, dal quale si gode di una vista meravigliosa che servirà a darvi una prima panoramica.
Scendendo poi trai vicoli strettissimi e colorati dell’Alfama, l’impressione è quella di essere finiti in un quartiere estremamente popolare ma caldo, caldissimo. Casette attaccate l’una all’altra, scalinate improvvise, piazze colme di fiori e festoni attaccati ovunque rendono questo posto una delizia per gli occhi.

cosa vedere a Lisbonacosa vedere a Lisbona

Il famoso tram 28 percorre alcune tra le strade più caratteristiche, tuttavia noi abbiamo deciso di non prenderlo in quanto sempre affollatissimo, ma se avete intenzione di fare un giro il mio consiglio è quello di salire a bordo al capolinea in una delle prime o ultime corse. E fate attenzione ai borseggiatori!

Impossibile non notare durante il tragitto (a piedi o sul tram) il Castello di San Giorgio e, continuando a scendere, la Cattedrale di Lisbona.

Poco più giù c’è il Miradouro de Santa Luzia, un punto panoramico curato e pieno di aiuole che merita una visita.
Si ha una visuale sull’Alfama ed è possibile scattare bellissime foto, ma anche in questo caso vi consiglio di preferire orari particolari, dal momento che le navi da crociera spesso e volentieri rovinano il panorama. Giuro: se proverete a immortalare il paesaggio cercando di non inquadrare anche i barconi vi renderete conto che è praticamente impossibile.

cosa vedere a Lisbonacosa vedere a Lisbona

Belém

Belém è una zona poco distante dal centro alla quale dedicare almeno mezza giornata per tre motivi: il Monastero dos Jeronimos, la Torre di Belém e i famosi pasteis de Belém, dei quali vi parleremo in un post a parte.
E’ piacevole prendere un caffè al bar situato accanto alla torre, scattare mille fotografie e passeggiare lungo le strade colme di botteghe e ristorantini minuscoli, di quelli intimi e caldi che piacciono tanto a me.

Bairro Alto

Centro nevralgico della nightlife di Lisbona, il Bairro Alto mi è piaciuto tantissimo!
Si tratta di un dedalo di stradine che si intrecciano e che ospitano una quantità infinita di ristorantini, locali con musica live o semplicissimi bar.

Il tram 28 passa anche per questo quartiere e percorre alcuni tra i vicoli più pittoreschi.
Tra winery e vecchie abitazioni, è una zona a mio parere quasi poetica e molto diversa, perfetta per sorseggiare un drink o riempire lo stomaco dopo una giornata trascorsa a camminare.

cosa vedere a Lisbona

Chiado/Rossio

Il Chiado e il Rossio sono due zone vicinissime tra loro da esplorare totalmente a piedi, perdendosi tra le viuzze e le scalinate piene di venditori di ginginha e di trattorie tipiche.
Proprio nel Chiado, che si sviluppa verso l’alto, si riunivano tutti gli intellettuali portoghesi e non a caso è il quartiere nel quale è nato Fernando Pessoa.

A pochi passi si trova la Piazza del Rossio (che i portoghesi chiamano semplicemente Rossio e che in teoria farebbe già parte del perimetro della Baixa), uno dei principali centri della capitale.
E’ una piazza enorme e bellissima dalla quale parte Rua Augusta, la strada più elegante della città, dedicata allo shopping e ai negozi e bar più trendy.

 cosa vedere a Lisbonacosa vedere a Lisbona

Baixa

Alla fine della Rua Augusta c’è il suo bellissimo arco, dal quale si accede a Piazza del Commercio, a detta di molti la piazza più grande d’Europa.
Noi abbiamo avuto a fortuna di vederla addobbata a festa per via degli Europei 2016 e di guardare la partita in mezzo ad una folla enorme di tifosi portoghesi. Tuttavia è di per sé una zona meravigliosa, elegantissima, ricca di dettagli e di opere architettoniche che lasciano senza fiato.
E’ fascino puro.
Se poi ci aggiungiamo il fatto che è affacciata sull’acqua..

cosa vedere a Lisbona

Nella Baixa c’è anche l’Elevador de Santa Justa, che tuttavia io non consiglio in quanto c’è tanta fila e costa 10 euro per una salita e una discesa che durano tre secondi e che non sono panoramiche (se si è in possesso della tessera dei trasporti si paga solo 1,50euro per l’ultima scalinata, quella che si fa a piedi). E’ possibile arrivare con un po’ più di fatica al punto panoramico anche seguendo le indicazioni per la Igreja do Carmo, passando attraverso vicoli caratteristici.

Una volta qualcuno mi ha detto che per capire bene un luogo bisogna conoscerne la storia e da allora metto in atto questo consiglio ovunque, sempre. Sapere a quali vicende ha fatto da cornice, da quali personaggi è stata conteso e come sono nate alcune tradizioni è un passo fondamentale che dovrebbe accompagnare tutti i viaggi. Si potrebbero comprendere molte più cose, si potrebbe creare una sintonia decisamente più forte.
Con Lisbona è stato così.
Ho provato a guardare oltre, e ne è valsa la pena.

cosa vedere a Lisbona cosa vedere a Lisbonacosa vedere a Lisbona cosa vedere a Lisbona cosa vedere a Lisbona

About

Marika Laurelli. Travel blogger autrice di Gate 309, Web Writer e Storyteller Appassionata di tutto ciò che riguarda i social network e nutre un amore smisurato per il mondo, l'avventura, la scoperta.

You may also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *