Gite da Amsterdam: Keukenhof e Zaanse Schans

Amsterdam questa volta ci ha accolti con un tempo che definirei ballerino semplicemente per essere elegante, ma a me piace pensare che sia stato per darci la possibilità di sentirci ancora una volta a casa. Quasi a voler sussurrare “Tanto a voi cosa importa? Mi conoscete bene”.
E’ vero, poi però pensi che nonostante ti piaccia osservare lo scorrere della vita dalla finestra di una houseboat, una città in realtà non la conosci mai abbastanza e spesso ignori i suoi dintorni.
Così abbiamo fatto due gite da Amsterdam che ci hanno portati ad ammirare mulini e giardini e a meravigliarci ancora una volta di un luogo che sa essere ogni volta più speciale.
L’Olanda è così: lunatica e bellissima come le più grandi attrici hollywoodiane degli anni passati.

gite da Amsterdam

Di cose da fare e vedere ce ne sarebbero a bizzeffe, però alcune sono davvero imperdibili e tra queste noi abbiamo scelto Keukenhof e Zaanse Schans.
Posti dei quali io conservavo solo pochi ricordi d’infanzia sfocati e che ora ho reso vividi e brillanti, proprio come i famosi tulipani.

Gite da Amsterdam: Keukenhof

Oltre ottocento varietà di tulipani, oltre sette milioni di bulbi in fiore, oltre trenta ettari di spazio: ecco, tutto questo è Keukenhof e te ne accorgi subito che ha qualcosa di speciale.
Aperto solo nel periodo della fioritura, questo parco immenso è un must e a giusta ragione.
Colori mai visti prima si rincorrono in distese che sembrano dipinte dalla mano di qualche eccentrico folletto e sfido chiunque a non gironzolare con il telefono o la reflex perennemente in mano, pronto a catturare ogni sfumatura.
E le sfumature, ti assicuro, sono innumerevoli.

La prima cosa che ho pensato quando ho messo piede nel giardino?
“Dietro deve esserci sicuramente un lavoro immane!”.

gite da Amsterdam gite da Amsterdam gite da Amsterdam

Keukenhof è organizzato molto bene e offre attrazioni per tutte le età, comprese aree dedicate esclusivamente ai bambini.
Lungo i percorsi -segnalati sulle mappe- ti imbatterai in installazioni momentanee ogni anno diverse e messe a disposizione dei visitatori. Mi ha colpito molto l’albero dell’amore: un angolo dedicato a tutti gli innamorati, i quali avevano la possibilità di scrivere il proprio nome o una dedica su un foglietto da aggiungere poi a tutti quelli già presenti sui finti rami.
A Keukenhof si spende tranquillamente una giornata senza annoiarsi, tra un caffè nel bar che sembra una serra, un giro tra i bulbi in vendita e una passeggiata all’interno di un arcobaleno.

Attualmente il parco è chiuso e nel 2017 sarà aperto dal 23 marzo al 21 maggio.
Per raggiungere Keukenhof noi siamo arrivati con il treno all’aeroporto di Schipol e poi ci siamo diretti verso l’uscita 4, dove abbiamo subito individuato la lunga fila per il bus 858 che in circa 20 minuti ci ha portati a destinazione.
Nonostante la grande quantità di persone l’attesa non è insopportabile in quanto gli autobus sono molto frequenti. Esistono anche dei biglietti combinati che includono ingresso e trasporto e che sono acquistabili online, al desk di Keukenhof in aeroporto o alla fermata del bus.

gite da Amsterdam

Gite da Amsterdam: Zaanse Schans

Facciamo un gioco.
Chiudi gli occhi e immagina un paesaggio olandese, con i simboli tipici per eccellenza.
Bene.
E se ti dicessi che puoi trovarlo a poca distanza da Amsterdam?

Zaanse Schans, nonostante sia una meta molto turistica, rappresenta infatti l’Olanda dell’immaginario collettivo: mulini, formaggi, zoccoli e canali.
La ricostruzione di questa cittadina di sole quaranta case è un vero e proprio salto temporale e sembra di essere all’interno di un quadro.
Poi però guardi un po’ più a fondo e ti rendi conto che si tratta di una zona industriale a tutti gli effetti, un modo per dare uno sguardo a quella che doveva essere la vita appartenente ad un’epoca passata.

gite da Amsterdam gite da Amsterdam gite da Amsterdam
gite da Amsterdam

Tra le gite da Amsterdam è sicuramente una delle più gettonate e io consiglio caldamente la visita. Si può girare nel paesino, fermarsi a mangiare in una locanda tradizionale, visitare uno dei musei (a pagamento), scoprire come viene fatto il formaggio e salire su uno dei mulini ancora in funzione.

A Zaanse Schans ci sono anche zone attrezzate per chi preferisce fare un pic nic e se pensi che non ti verrà fame sbagli di grosso: la prima cosa che avvertirai una volta sceso dal treno è l’odore fortissimo di cioccolato che proviene dalla fabbrica dell’ADM, una delle maggiori aziende a livello globale per quanto riguarda la lavorazione del cacao.
E’ un profumo che ti avvolge totalmente e che ti fa venire voglia di tuffarti in una tazza enorme di cioccolata calda.
Bella densa e cicciona però, di quelle che si vedono solo nelle pubblicità e che a casa poi non ti riescono mai.

Per raggiungere Zaanse Schans si può optare per una bella pedalata di circa quindici chilometri a tratta oppure per una corsa in treno: basta raggiungere Koog-Zaandijk dalla stazione centrale in circa 15 minuti e proseguire a piedi, superando il ponte che regala subito una bella panoramica della zona.
E’ possibile anche noleggiare bici in loco, ma io sconsiglio questa ipotesi in quanto l’affluenza turistica è davvero elevata e a mio parere si finirebbe per passare il tempo a fare lo slalom tra le persone piuttosto che a godersi il momento.

gite da Amsterdamgite da Amsterdam gite da Amsterdam gite da Amsterdam  gite da Amsterdam gite da Amsterdam gite da Amsterdam

About

Marika Laurelli. Travel blogger autrice di Gate 309, Web Writer e Storyteller Appassionata di tutto ciò che riguarda i social network e nutre un amore smisurato per il mondo, l'avventura, la scoperta.

You may also like

4 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *