Miami is the place for me

C’è che Miami è vitalità allo stato puro.
C’è che Miami o la ami o la odi.
C’è che secondo me Miami ti fa stare bene, a prescindere da quello che stai cercando.
C’è che Miami è una città dalle mille facce e io oggi voglio provare a raccontarle.

Voglio provare a darvi qualche suggerimento su cosa fare a Miami, ma sappiate che molto dipenderà dai vostri gusti e interessi.
Tranquilli: qualunque essi siano, Miami saprà come accontentarvi.

 

Uno sguardo su South Beach

SoBe -così ribattezzata dai locals- è l’El Dorado di chi cerca sole, musica e sabbia.
Ma è anche il posto giusto in cui alloggiare per restare al centro della vita diurna e notturna della città. Il mio consiglio è quello di noleggiare una bicicletta e girarla in lungo e in largo, arrivando al South Pointe Park, dal quale si gode di una bellissima vista sul mare e i grattacieli.

La spiaggia è disseminata di lidi, ma ci sono anche aree libere.
Il mare mi ha stupita: me lo aspettavo sporchissimo e invece sono stata accolta da un’acqua pulita e dai colori bellissimi. Peccato solo per la presenza di troppe alghe sulla riva, ma suppongo non sia sempre così.

Per girare a South Beach non avrete bisogno dell’auto, ma se avete intenzione di visitare i dintorni o Miami Downtown vi consiglio di farvi passare uno sfizio noleggiando ad un prezzo ridicolo una delle numerosissime Mustang presenti in quasi tutte le agenzie di autonoleggio.

Se siete sportivi qui troverete il paradiso: percorsi dedicati esclusivamente a chi pratica jogging, piste ciclabili e palestre disseminate ovunque.
A voi la scelta.

Cosa fare a Miami

L’ Art Déco

L’Art Déco district è un quartiere al quale è stata riconosciuta un’importanza storica unica al mondo. La presenza di edifici art déco rende Miami Beach, secondo me, ancora più speciale.
Nonostante sia una delle città più visitate e moderne, questa impronta tropicale la trattiene in un’epoca che altrove sembra ormai superata, ma che a SoBe mantiene ancora del tutto vivo il suo splendore.

Il fulcro di questo movimento è senza dubbio rappresentato da Collins Avenue, Whashington Avenue e Ocean Drive.
Quest’ultima, a ridosso sul mare, è la strada più trafficata della zona: c’è un via vai continuo di persone a qualsiasi ora del giorno e della notte. I bar che servono la colazione (rigorosamente tardi per chi ha fatto le ore piccole!) si trasformano in veri e propri locali dall’happy hour in poi.

cosa fare a Miami

Lincoln Road

La via dei negozi per eccellenza: enorme, chiusa al traffico e piena zeppa di boutique di lusso e non.
Lincoln Road è praticamente un centro commerciale all’aperto, piazzato nel bel mezzo della città e costantemente curato. Vi sfido a trovare un’aiuola rovinata.

Ah, qui c’è anche Shake Shack, che io vi consiglio sempre.

Espanola Way

Questa famosissima strada di Miami è senza dubbio la più romantica, ma forse anche la più costruita. In realtà riuscirete a percorrerla interamente in due minuti, ma l’atmosfera che si respira è davvero particolare. Inutile dire che i ristoranti sono prettamente latini (e prettamente cari!).

Cosa fare a Miami

North Beach

North Beach è un mondo a parte che ti fa sentire piccolo piccolo.
E povero.

A North Beach non troverete il casino di SoBe, locali turistici o comitive di giovani ragazzi. North Beach è la zona più lussuosa di Miami.
Vi consiglio di girarla in auto e di girarla tutta, perché ho visto cose che voi umani. Scherzi a parte, vi troverete di fronte a centri commerciali scintillanti e case che sembrano create con The Sims dopo aver attivato il trucchetto dei soldi infiniti. Ville immense con i super mezzi ormeggiati davanti e proprio nel momento in cui stai pensando “Cavolo, che yacht!” ecco che sposti un po’ lo sguardo e ti ritrovi quella che sembra più una casa galleggiante di quattro piani, piuttosto che una barca.
E ti rendi conto che quello non era uno yacht, ma la scialuppa di salvataggio.

Little Havana

Non fatevi mancare assolutamente un giro a Downtown, dove scoprirete un altro cuore che pulsa freneticamente. Miami Dade è traffico allo stato puro ma vale la pena visitarla.
Soprattutto perché qui si nasconde Little Havana, la comunità cubana locale. Ecco, io non me l’aspettavo mica così tanto cubana.
Invece mi ha stupita con le fabbriche di sigari, i ristoranti tipici e le persone sorridenti. Certo, è turistica, molto turistica.
Ma merita assolutamente un po’ del vostro tempo e inoltre dicono che qui si nascondano i migliori locali di musica latina.

Cosa fare a Miami

Cosa fare a Miami

Miami è una città rilassata che non mette fretta, al contrario di tante altre metropoli moderne.
Risponde ad ogni esigenza e, se c’è una cosa che la rende speciale, sono sicura che si tratti della sensazione che regala al turista: quella di avere tutto a portata di mano.

Vi ho suggerito cosa fare a Miami e forse avrei voluto farlo in modo più intimo. Forse avrei dovuto scavare un po’ meglio nei cassetti dei ricordi recenti, quelli che come al solito ancora non riesco a metabolizzare del tutto.
Magari tornerò a parlarvi di questa città che è esattamente come me la immaginavo e nella quale mi trasferirei all’istante.

Beh, credo che questo basti per farvi arrivare il mio pensiero.

Informazioni Utili

  • Come dico sempre, ormai le condizioni climatiche non sono prevedibili ma in linea di massima i mesi più piovosi dovrebbero essere agosto e settembre. Io sono stata ad agosto (soleggiato e a tratti nuvoloso) e il caldo che ho provato non si può spiegare, so solo che era quasi paragonabile a quello della Death Valley. Cospargetevi di protezione solare perché io sono tornata a casa ustionata dopo una bicicletta sotto un cielo completamente coperto che sembrava innocuo.
  • Per quanto riguarda il bagno a Miami a dicembre e gennaio ho sentito pareri discordanti, alcuni hanno trovato un clima caldo, mentre altri hanno evitato l’acqua per via delle temperature più basse.
  • Per quanto riguarda l’alloggio, vi consiglio il Beacon Hotel sulla Ocean Drive, in perfetto stile art déco. In questo hotel abbiamo dormito solo una notte, preferendo per le restanti un appartamento piccino ma perfetto per una coppia e dotato di una cucina completamente attrezzata.

Cosa fare a Miami

About

Marika Laurelli. Travel blogger autrice di Gate 309, Web Writer e Storyteller Appassionata di tutto ciò che riguarda i social network e nutre un amore smisurato per il mondo, l'avventura, la scoperta.

You may also like

9 commenti

  • No va beh tesoro mi sono piegata in due quando hai scritto dello yatch che era solo la scialuppa ahahhaha pure a me è capitato di trovarmi in situazioni in cui mi sono sentita seriamente povera ahahhaha

    Anche io pensavo il mare non fosse niente di che è invece mi sa sbagliavo, sicuramente Miami non sarà una metà dei miei viaggi ma uno stop di qualche giorno mi pare di capire lo vale tutto!!

  • Pensa che io sono partita per Miami con un po’ di “timore” perchè avevo paura non mi piacesse e invece è una città che ti sa conquistare!
    Sarà il fatto che è una città che ha tutto ed in più ha il mare e un clima ottimo, cosa volere di più?
    E per la spiaggia/mare concordo: quando sono stata io a settembre di qualche anno fa era pulita e calda…e della sua spiaggia bianca lunghissima ne parliamo?? *__*

  • […] Miami l’ho vissuta intensamente e ho provato a scorgerne tutte le particolarità, ovviamente quelle accessibili ad un visitatore transitorio. La leggerezza di SoBe, il traffico di Miami Dade, lo scintillio delle ville di North Beach. Ogni volta che riesco a sentirmi a casa è come se riportassi con me in Italia un pezzetto di quel luogo ed è come se, già prima di rientrare, sapessi che ne sentirò la mancanza. Però è bello sentirsi parte di un tutto, del quartiere, andare a fare la spesa e sapere già in quale corsia cercare il sale e l’olio, ad esempio. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *